Playstation di nuovo sotto attacco, ma stavolta “sono i buoni” di OurMine


OurMine prende il controllo dei social di Playstation, ma solo per chiedere di essere ricontattati. Riuscirà mai Sony a uscire da questa spirale di insicurezza informatica?

Ieri pomeriggio, Sony ha perso per qualche minuto il controllo degli account Playstation su Twitter e  Facebook. Nel breve lasso di tempo, un gruppo di hacker noto come OurMine ha postato alcuni messaggi in cui invitavano Sony a contattarli, dichiarando che la violazione non era mirata a rubare dati, né estorcere denaro, ma solo a segnalare delle falle nella sicurezza.Tweet Ourmine a

OurMine è un noto gruppo di Hacker dell’Arabia Saudita che è già stata al centro di altre azioni “eclatanti” nei confronti di altre aziende e personaggi famosi. Hanno e si definiscono come esperti di sicurezza che lavorano per rendere le aziende più sicure.

Ci sarebbe un po’ da discutere su come questo team recluti nuovi clienti, dal momento che entrare in un sistema e bullarsi della riuscita dell’operazione con i clienti dell’azienda di solito non è un buon modo per catturare le simpatie dei potenziali clienti, ma potrebbe anche essere che il gruppo abbia tentato di mettersi in contatto con l’azienda tramite canali confidenziali ma sia stato ignorato.Sito Web Ourmine

Per il momento, comunque, Sony non ha commentato quanto accaduto e non ci sono indizi che puntino verso un hack malevolo, con furto di dati o altre azioni ostili.

La situazione sembra molto diversa da quanto accaduto nel 2013, ma il problema in questi casi è che non si sa mai chi, oltre a chi lo ha dichiarato pubblicamente, ha trovato (e magari approfittato) della stessa falla.

Per questo, suggeriamo un cambio di password al vostro account Playstation, senza dimenticare anche di dare un’occhiata ai sistemi di recupero delle credenziali.



Articoli correlati

Altro in questa categoria


Facebook sotto attacco hacker

Facebook

Anche Facebook sotto attacco hacker. Dopo Twitter, il social network con più utenti ha dovuto fare i conti con i pirati informatici, ma rassicura i suoi iscritti sui dati, ritenuti perfettamente al sicuro. Lo scrive Facebook Security sul blog ufficiale.

“Il mese scorso Facebook Security ha scoperto che i nostri sistemi erano stati presi di mira da un sofisticato attacco, che si è verificato quando alcuni dipendenti hanno visitato un sito web per programmatori di dispositivi mobili, che era compromesso – spiegano i dirigenti del social network – […] Non appena abbiamo scoperto la presenza del malware, abbiamo pulito tutte le macchine infette, informato le forze dell’ordine, e intrapreso un’indagine, che è ancora in corso. Non abbiamo trovato alcuna prova che i dati degli utenti di Facebook siano stati violati”.

Leggi l’articolo: http://www.nextme.it/tecnologia/software-e-web/5169-attacco-hacker-facebook/