Gli USA vogliono comprare le vostre console usate per leggere i vostri dati personali

La Marina Americana non ha neppure provato a nascondere uno dei suoi progetti: pagare un’azienda chiamata Obscure Technologies per acquisire all’estero alcune console usate e produrre una tecnologia hardware o software per estrarre dati sensibili da esse.

Si tratta di un progetto di fattibilità che, in uno scenario a dire il vero un po’ estremo ed in pieno stile Grande Fratello, potrebbe addirittura condurre ad un acquisto in massa dei nostri vecchi strumenti per videogiocare da parte del governo americano.

Il contratto, pubblicato da Kotaku, parla di un’appalto da $177.000 e di un limite di 15 mesi per creare i tool forensi necessari affinchè il Dipartimento dell’Homeland Security ottenga la capacità di estrarre dati dalle console. Per dimostrarne l’efficacia sarà anche necessario raccogliere una massa di dati da console acquistate all’estero. I test verranno portati a termine su una coppia di Wii, una coppia di Xbox 360 e per finire una coppia di Playstation 3. L’acquisizione fuori dal territorio statunitense di queste console è obbligatorio, dato che sarebbe illegale hackerare i dati di cittadini americani.

Il progetto non è del tutto campato in aria, se ci prendiamo la briga di controllare le credenziali di Obscure Technologies: la Marina fa sapere nel contratto che uno “scienziato di punta” di questa azienda è stato capace di un retro-engineering dell’Xbox di Microsoft. Gli esiti del progetto verranno resi pubblici in conferenze e stampa specializzata, e saranno disponibili al pubblico – non si tratta neppure di un progetto segreto.

Lo scopo finale è quello di trasformare le vecchie console in “porte aperte” sulle vite private di individui sospetti, con setting, chat, dati finanziari e personali messi a disposizione di chi si occupa di sicurezza, antiterrorismo e controspionaggio. Sul suolo americano serve un mandato, come detto, ma teoricamente questo metodo indiretto per ottenere informazioni potrebbe funzionare benissimo all’estero e su vaste fette della popolazione. Avete venduto qualche console compromettente, negli ultimi mesi?

Foto | Flickr
Via | Kotaku | LiveScience

Gli USA vogliono comprare le vostre console usate per leggere i vostri dati personali é stato pubblicato su Downloadblog.it

KaKaRoTo non sta più lavorando al suo Jailbreak

Brutte notizie purtroppo per chi riponeva nel Jailbreak di KaKaRoTo le ultime speranze di veder smuoversi la scena PS3: il coder infatti, in risposta ad un tweet che “insinuava” un suo abbandono del progetto, ha risposto dicendo che il progetto non è stato abbandonato del tutto ma posto ormai in uno stato di stallo a tempo indeterminato visto che non riescono a raggiungere i loro obiettivi e ormai non hanno più nemmeno tempo da dedicarci.
Continua a leggere su http://www.ps3-ita.com/7630-184-KaKaRoTo_non_sta_piu_lavorando_al_suo_Jailbreak.html

PS3Dev ha trovato un possibile exploit sul firmware 4.0?

Durante la scorsa notte è apparsa una curiosa e alquanto interessante notizia sui maggiori portali underground legati alla scena PlayStation 3. Stando a quanto dichiarato da un certo PS3Dev, già famoso per la creazione di diversi homebrew, sarebbe riuscito a trovare un nuovo exploit sull’ultimo firmware ufficiale, il 4.0.
Continua a leggere su http://www.ps3-ita.com/7597-12-[Rumor]_PS3Dev_ha_trovato_un_possibile_exploit_sul_firmware_40.html

I fail0verflow ribadiscono che non torneranno sulla scena PS3

Direttamente dal loro account Twitter ufficiale tornano a farsi sentire i ragazzi del team fail0verflow, team che, vi ricordiamo, diede praticamente i natali alla scena Custom Firmware su PS3 lo scorso Dicembre 2010 al CCC mostrando tutte le falle nella sicurezza del Firmware Sony.

Go to Source / Continua a leggere su http://www.ps3-ita.com/7514-519-I_fail0verflow_ribadiscono_che_non_torneranno_sulla_scena_PS3.html