Opera 12, diffusa la prima beta: ecco le principali novità



Opera12Beta

Mentre Chrome e Firefox si fanno la guerra a suon di major release, la norvegese Opera Software prosegue con calma lo sviluppo della nuova versione del suo browser, Opera 12, nome in codice Wahoo, che possiamo iniziare a provare ed apprezzare fin da subito grazie alla prima beta appena diffusa, disponibile per Windows, Mac e Linux.

Questa versione segna la fine del supporto a Opera Unite ed Opera Widgets, così come del supporto al riconoscimento vocale e di sintesi vocale integrato nel browser. Ma le novità non mancano, a cominciare da una nuova modalità di visualizzazione che, grazie alla tecnologia già utilizzata per Opera Reader, promette di ottimizzare l’esperienza di lettura mostrando le pagine web come se fossero pagine di un libro. O, ancora, una serie di temi che rendono più semplice la personalizzazione del browser.

Tra le altre novità si segnala l’introduzione di quattro lingue (Arabo, Persiano, Urdu e Ebraico), versioni a 64-bit per Windows e Mac, Drag and drop HTML5 ed animazioni e transizioni CSS3, oltre al già annunciato supporto dell’header Do Not Track. Opera 12 supporta anche l’API HTML5 getUserMedia che permette ai siti internet di interagire con i componenti hardware, ad esempio la vostra webcam, ed utilizzare direttamente dal browser applicazioni come Photo Booth e Polaroid.

In generale, conferma Opera, questa versione del browser risulta ancor più veloce e più stabile delle precedenti. L’ultima parola, però, spetta agli utilizzatori finali: in attesa di scoprire cosa verrà introdotto o migliorato nella versione finale, potete scaricare questa prima beta dal sito ufficiale del browser.

Opera 12, diffusa la prima beta: ecco le principali novità é stato pubblicato su Downloadblog.it

travel_468x60.gif

Leave a Reply