Pinterest aggiorna i Termini e le Condizioni: “non venderemo mai i vostri dati”



Pinterest_Logo

Dopo i numerosi appelli degli utenti, Pinterest ha finalmente deciso di aggiornare i Termini e le Condizioni del servizio, piuttosto arcaici se paragonati a quelli di altri social network: in origine veniva affermato che Pinterest si riservava il diritto di vendere i contenuti degli utenti e non era presente alcun filtro che impedisse la pubblicazione di materiale pro-bullismo, anoressia ed altre pratiche “dannose o immorali“.

Ora lo cose stanno per cambiare: dal prossimo 6 aprile entreranno in vigore nuove regole che vanno proprio a colmare i buchi appena descritti. Pinterest, si legge in un post sul blog ufficiale, “non ha mai avuto intenzione di vendere il materiale pubblico dagli utenti e quel punto è stato eliminato dai Termini e dalle Condizioni“, mentre nelle politiche dell’utilizzo del servizio figureranno alcuni importanti divieti.

Non si potranno “pinnare” contenuti che possono “creare danni, perdite, lesioni mentali o fisiche, sofferenza, morte, disabilità, sfregio o malattie mentali o fisiche a tè stesso, ad altre persone o animali“, oltre a contenuti umilianti, diffamatori, razzisti, violenti, minacciosi, profani o dannosi per i bambini. Per permettere un maggiore controllo ogni pin sarà accompagnato dal tasto “Segnala Pin” che permetterà agli utenti di denunciare facilmente ogni violazione del regolamento, come accade già con Facebook o altri social network.

Via | Pinterest Blog

Pinterest aggiorna i Termini e le Condizioni: “non venderemo mai i vostri dati” é stato pubblicato su Downloadblog.it

travel_468x60.gif

Leave a Reply