Vincono gli “hacker”: Bender eletto direttore scolastico a Washington DC



 

Bender di Futurama a sorpresa ha vinto le elezioni come Direttore del Consiglio Scolastico di Washington DC, trionfando su avversari tosti (ed altrettanto inquietanti) quali Skynet da Terminator. Si trattava solo di un gioco, ma purtroppo per il sistema di votazioni elettroniche creato per gestire le elezioni vere, che si sarebbero dovute tenere di lì a poco, è stata anche un’accurata simulazione della realtà da cui tutti hanno imparato. Quando un sistema non è sicuro, gli hacker hanno la meglio in quattro e quattr’otto – E generalmente la vittoria è totale.

Questa volta si trattava di “hacker buoni”, come amano definirli la stampa e le autorità. E’ successo tutto nel ormai lontano 2010, ma i particolari sono venuti alla luce solo a febbraio 2012, quando il professor Alex Halderman dell’Unversità del Michigan ha pubblicato il suo rapporto su una specie di concorso indetto dal comitato elettorale di Washington DC: un nuovo sistema di voto elettronico doveva essere messo in funzione, e tutti (pubblico ed esperti) erano invitati a provare a violarlo.

Il professore non si è certo tirato indietro: “Era un’opportunità troppo meravigliosa per lasciarsela scappare. Quante volte nella vita ti capita di hackerare un network governativo senza rischiare di finire in gattabuia?”. Assieme ad un team di studenti dottorandi, quindi, si è messo a dare la caccia alle falle. In realtà non ci è neppure voluto molto.

Dopo un’accurata analisi è stato possibile trovare un punto vulnerabile dove era consentito scrivere informazioni sul server del sistema. Con queste chiavi strette in mano è stato un gioco da ragazzi trovare la serratura: ottenere username e password per l’admin di tale server. Tenetevi forte: entrambe le voci erano proprio “admin”.

Da questo punto, tutta discesa. E’ stato possibile inserire e modificare partecipanti e vincitori, accedere alle telecamere che controllavano i seggi e la server room (imparando dettagli come orari di lavoro e spostamenti dei dipendenti) e fare in modo di suonare l’inno della squadra locale di football ad ogni logout. Tutto questo avveniva durante un test di prova del sistema, ovviamente, e cosa ancora più umiliante, nessuno si è accorto di nulla se non quando qualcuno si è lamentato di questa musica fastidiosa. I voti nel frattempo venivano dirottati dai nomi veri a concorrenti immaginari (da qui la vittoria schiacciante di Bender).

Da allora sono passati due anni, ma siamo sicuri che questa sconfitta ha bruciato parecchio a stato e governo statunitense. Poco male: lo smacco è stato usato per migliorare i sistemi che verranno usati in futuro.

Via | The Escapist

Vincono gli “hacker”: Bender eletto direttore scolastico a Washington DC é stato pubblicato su Downloadblog.it

travel_468x60.gif

Leave a Reply