Dove sono andati i milioni di utenti di Megaupload?



conseguenze_chiusura_MU

Gli effetti della chiusura di Megaupload da parte dell’FBI – e la conseguente autocensura operata da Filesonic – continuano a farsi sentire. Mentre migliaia di utenti stanno cercando di recuperare i file caricati sull’ormai defunto cyberlocker e chiedono a gran voce il rimborso di quanto da loro speso per gli account Premium, a chi si sono rivolti quei 50 milioni di utenti che, secondo i dati diffusi proprio da Megaupload, utilizzavano quotidianamente i servizi offerti?

La risposta, almeno in parte, la fornisce TorrentFreak in un grafico che mostra la grande affluenza di utenti in quattro dei principali cyberlocker ancora attivi: Depositfiles, Uploaded.to, Hotfile e Rapidshare. Si tratta, a giudicare dai numeri, di una piccola porzione di utenti. In molti altri, saranno le statistiche a confermarlo, si sono rivolti a servizi simili come Filepost, zShare.net e 4shared.com. Proprio quest’ultimo, stando a quanto dichiarato da un portavoce, non teme affatto la chiusura e va fiero dei suoi oltre 2 miliardi di pagine visitate:

Questo caso ho avuto un grande impatto negativo sui servizi di file hosting e su internet più in generale. 4shared è uno dei servizi con le regole più ferree e non vediamo il motivo di effettuare alcun cambiamento.

In attesa di un quadro più chiaro della situazione, voi, orfani di Megaupload, vi siete rivolti ad altri cyberlocker o avete preferito scegliere strade alternative come BitTorrent per il download dei file o Dropbox per l’archiviazione?

Via | TorrentFreak

Dove sono andati i milioni di utenti di Megaupload? é stato pubblicato su Downloadblog.it

travel_468x60.gif

Leave a Reply