Anonyupload: Megaupload, secondo Anonymous



Anonyupload: Megaupload, secondo Anonymous

Con la chiusura di Megaupload e l’azione preventiva con la quale Filesonic ha chiuso il file-sharing sulla propria piattaforma, ci interrogavamo sulle possibili alternative a questi servizi e sul loro stato in ottica di un’azione dell’FBI che potrebbe essere tutt’altro che completata. Se Rapidshare ha fatto la voce grossa dicendo di non voler cambiare una virgola, in molti hanno preso contromisure più o meno temporanee per cautelarsi in previsione del peggio.

Dopo aver detto chiaramente la propria sulla chiusura di Megaupload tramite una serie di attacchi a vari siti web, il gruppo hacker Anonymous ha deciso di andare ancora più a fondo, aprendo quello che sembra essere il suo servizio di file-sharing dall’eloquente titolo Anonyupload. In realtà risposte in merito non sono arrivate ancora, e anzi via Twitter il gruppo ha vagamente affermato di “non sapere” se Anonyupload sia un qualcosa di ufficiale o meno, rimandando tutto ai test di chi vorrà usarlo. Indicazioni in giro per la rete comunque vogliono il coinvolgimento del gruppo (che in realtà gruppo non è, e quindi qualcuno potrebbe effettivamente non sapere cosa bolle in pentola).

Per evitare possibili grane, il sito riporta che per la sicurezza degli utenti l’intera infrastruttura è localizzata al di fuori degli Stati Uniti, esattamente in Russia, garantendo anche un accesso FTP protetto a chi vorrà effettuare l’upload di materiale. Tutto questo è quanto ci è dato sapere al momento, visto che per ora il sito web chiede solo di effettuare donazioni tramite PayPal per garantire il servizio, oltre alla necessità di diffondere il suo indirizzo sul web per far sì che venga usato.

Anonyupload: Megaupload, secondo Anonymous é stato pubblicato su Downloadblog.it

travel_468x60.gif

Leave a Reply