Megaupload chiuso: Anonymous attacca i siti di Dipartimento di Giustizia, Ufficio Copyright e Universal Music



 

Megaupload chiuso: Anonymous attacca i siti di Dipartimento di Giustizia, Ufficio Copyright e Universal Music

Rappresaglia immediata dopo la chiusura di Megaupload, attraverso quello che il famoso gruppo Anonymous ha definito come il proprio attacco più grande di sempre, con oltre 5.000 persone coinvolte. Obiettivi della dimostrazione di forza alcuni siti web dei soggetti coinvolti, tra i quali ovviamente quello del Dipartimento di Giustizia USA all’indirizzo justice.gov.

L’arresto di quattro persone, incluso il fondatore di Megaupload, ha scatenato dunque l’ira dei gruppi di hacker in giro per la rete, che non hanno risparmiato neanche i vari siti RIAA.org, universalmusic.com e copyright.gov, con un attività che nel momento in cui vi scrivo continua ad andare avanti incessantemente su Twitter, dove tra l’altro l’hashtag #megaupload è ovviamente diventato in men che non si dica trending topic.

Una situazione in costante evoluzione, che dà l’impressione di essere tutt’altro che finita: la chiusura di Megaupload il giorno dopo la protesta contro SOPA è di fatto vista come un vero e proprio affronto a chi ha alzato la propria voce contro lo scellerato disegno di legge USA. Da qui le ire di Anonymous e gli attacchi ai siti di proprietà dei soggetti ritenuti responsabili.

Via | Mashable.com

Megaupload chiuso: Anonymous attacca i siti di Dipartimento di Giustizia, Ufficio Copyright e Universal Music é stato pubblicato su Downloadblog.it

travel_468x60.gif

Leave a Reply