Symantec subisce il furto dei sorgenti di alcuni programmi antivirus



SymantecSymantec ha subito il furto dei sorgenti di Endpoint Protection 11.0 e Antivirus 10.2, due programmi che risalgono rispettivamente a quattro e cinque anni fa. Il secondo prodotto non è più in vendita, ma è tuttora supportato dalla società — e riceve costanti aggiornamenti. È un duro colpo per chi distribuisce software di sicurezza.

Soprattutto perché il furto, diversamente da quanto si potrebbe immaginare, non è avvenuto da competitori che vogliano carpire dei segreti industriali. Al contrario, gli hacker volevano dimostrare – pubblicando parte dei sorgenti sul web – che i prodotti di Symantec non contengono affatto del codice. Insomma, sarebbero una “truffa”.

A prescindere dalle considerazioni sull’efficienza dei programmi di Symantec, il software potrebbe subire delle manipolazioni su quelle parti che – da cinque anni a questa parte – non si sono evolute. Esponendo comunque gli utenti degli antivirus della società a delle “falle” di sicurezza. Symantec è immediatamente corsa ai ripari.

Via | The New York Times

Symantec subisce il furto dei sorgenti di alcuni programmi antivirus é stato pubblicato su Downloadblog.it

travel_468x60.gif

Leave a Reply